allergia agli antibiotici

allergia agli antibiotici

Brad Spellberg, M.D.
Assistant Professor di Medicina
David Geffen School of Medicine presso la UCLA
Harbor-UCLA Medical Center

Peggio ancora, stiamo assistendo organismi pan resistenti ai farmaci (PDR), resistente a tutti gli antibiotici disponibili, inclusi colistina. Esempi di XDR e PDR batteri che affliggono il sistema sanitario globale degli Stati Uniti e comprendono i batteri resistenti ai carbapenemi, come KPC Klebsiella e Acinetobacter. Entrambi questi organismi sono sempre più XDR, e stanno causando infezioni in aumento negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Queste infezioni causano alti tassi di mortalità nonostante la terapia disponibile. Essi continueranno a uccidere una elevata percentuale di pazienti infettati fino a nuovi metodi di prevenzione e di trattamento diventano disponibili.

Dodici anni fa, il premio Nobel Dr. Joshua Lederberg ha scritto che “Il futuro dell’umanità e microbi probabilmente evolverà…come episodi di ingegno contro i loro geni.” Nei 12 anni da quando il Dr. Lederberg ha scritto quelle parole preveggenti, abbiamo assistito ad una continua espansione di agenti patogeni resistenti agli antibiotici a causa della loro geni. Sorprendentemente, ci sembra di aver smesso di cercare di usare l’ingegno per tenere il passo. Quindi, perché è questo?

Nel frattempo, attraverso lo stagno, l’Agenzia europea per i medicinali (l’equivalente della FDA in Europa) ha recentemente pubblicato un ampio guida sulla condotta processo antibatterico che specifica: 1) che i pazienti possono essere arruolati in studi dopo la ricezione di una dose di precedente terapia antibiotica, rendendo arruolamento possibile; 2) la possibilità di effettuare, piuttosto che studi specifici per la malattia specifica per l’organismo; 3) la possibilità di realizzare piccoli studi per sostenere l’approvazione di antibiotici che curano le infezioni, critici resistenti; 4) e gli endpoint risposta clinica alla prova-di-cura. Ciascuno di questi principi dovrebbero essere incorporati in guidances FDA, ma non sono stati fino ad oggi.

Related posts

Related posts