Tutto sul cancro cervicale, si diffonde il cancro cervicale.

Tutto sul cancro cervicale, si diffonde il cancro cervicale.

Qual è il collo dell’utero?

Che cosa è il cancro del collo dell’utero?

Il cancro cervicale si sviluppa quando le cellule della cervice cominciano a crescere fuori controllo e può quindi invadere i tessuti vicini o diffondere in tutto il corpo. Grandi collezioni di cellule che crescono in modo anomalo sono chiamati tumori. Alcuni tumori non sono il cancro, perché non possono diffondere o minacciare la vita di qualcuno. Questi sono chiamati tumori benigni. I tumori che possono diffondersi in tutto il corpo o invadere i tessuti circostanti sono considerati cancro e sono chiamati tumori maligni. Di solito, il cancro della cervice è molto lenta crescita, anche se in alcune circostanze può crescere e diffondersi rapidamente.

Sono a rischio per il cancro del collo dell’utero?

Anche se ci sono diversi fattori di rischio noti per il cancro del collo dell’utero, non si sa esattamente perché una donna ottiene e un altro non lo fa. Uno dei più importanti fattori di rischio per il cancro cervicale è l’infezione con un virus denominato HPV (papilloma virus umano). HPV è una malattia a trasmissione sessuale che è incredibilmente comune nella popolazione; la maggior parte degli uomini e le donne del college età sono stati esposti a HPV. HPV è il virus che causa le verruche genitali, ma avendo condilomi genitali non significa necessariamente che si sta per ottenere il cancro del collo dell’utero. Ci sono diverse sottotipi, o ceppi di HPV,. Solo alcuni sottotipi sono suscettibili di causare il cancro cervicale, e sottotipi che causano verruche non rischiano di provocare un cancro. Spesso, l’infezione da HPV provoca alcun sintomo, finché una donna sviluppa una lesione pre-cancerose della cervice. Va sottolineato che solo una piccola percentuale di donne che hanno HPV svilupperà il cancro del collo dell’utero; così semplicemente avere l’HPV non significa che si ammalano. Tuttavia, quasi tutti i cancri cervicali hanno evidenza di virus HPV a loro, quindi l’infezione è un importante fattore di rischio per lo sviluppo di esso.

Poiché l’infezione con una malattia a trasmissione sessuale è un fattore di rischio per il cancro del collo dell’utero, eventuali fattori di rischio per lo sviluppo di malattie a trasmissione sessuale sono anche fattori di rischio per lo sviluppo di cancro del collo dell’utero. Le donne che hanno avuto più partner sessuali maschili, ha cominciato ad avere rapporti sessuali in età precoce, o hanno avuto partner sessuali maschili che sono considerati ad alto rischio (il che significa che hanno avuto molti partner sessuali e / o ha cominciato avere rapporti sessuali in età precoce) sono ad un elevato rischio di sviluppare il cancro del collo dell’utero. Inoltre, le amministrazioni altre malattie a trasmissione sessuale (come l’herpes, gonorrea, la sifilide, o Chlamydia) aumenta il rischio di una donna. HIV è un altro fattore di rischio per il cancro cervicale, ma può esserlo per un motivo leggermente diverso. Sembra che qualsiasi condizione che indebolisce il sistema immunitario aumenta anche il rischio di sviluppare il cancro cervicale. Condizioni che indeboliscono il sistema immunitario includere l’HIV, avendo avuto un trapianto d’organi, e la malattia di Hodgkin. Un altro importante fattore di rischio per lo sviluppo di cancro del collo dell’utero è il fumo. I fumatori sono almeno il doppio delle probabilità, come i non fumatori di sviluppare tumori della cervice. Il fumo può anche aumentare l’importanza degli altri fattori di rischio per il cancro. Infine, essendo in un gruppo socio-economico basso sembra aumentare la probabilità di sviluppare e morire di cancro del collo dell’utero. Questo può essere a causa di tassi di aumento dei fumatori, o forse perché ci sono più barriere per ottenere esami di screening annuali. Il cancro cervicale è uno dei pochi tumori che colpisce le giovani donne (tra i venti e anche i loro ragazzi), in modo che nessuno che è sessualmente attivo è davvero troppo giovane per iniziare lo screening. Inoltre, il rischio per il cancro cervicale non sempre declino, in modo che nessuno è troppo vecchio per continuare lo screening. Ricordate che tutti i fattori di rischio si basano sulla probabilità, e anche qualcuno senza fattori di rischio possono ancora ottenere il cancro cervicale. lo screening corretta e la diagnosi precoce sono le nostre armi migliori per ridurre la mortalità associata a questa malattia.

Come posso prevenire il cancro del collo dell’utero?

Fortunatamente, ci sono diverse azioni che le donne possono adottare per ridurre il rischio di morire di cancro della cervice. Il primo di questi è in fase di test Pap regolare. Pap test saranno discussi ulteriormente nella sezione successiva, ma la ragione per cui le donne hanno avuto un calo così drastica dei casi di cancro del collo dell’utero e delle morti in questo paese è a causa del Pap test e screening annuale.

Ci sono tre vaccini, chiamati Gardasil, Gardasil 9, e Ceravix sono stati sviluppati. Questi vaccini hanno dimostrato di essere efficace nel prevenire l’infezione da alcuni ceppi di HPV, somministrato prima che una persona è esposta a HPV. Per questo motivo, i vaccini sono raccomandati per le ragazze e le giovani donne di età compresa tra 11- 26 anni. La vaccinazione è consigliata anche per i ragazzi, età 9-21. Oltre al cancro del collo dell’utero, l’HPV è anche una causa di vulvare, vaginale, pene e tumori anali e qualche testa & tumori del collo. Essa provoca anche le verruche genitali e porta a risultati anormali del Pap test che si traducono in ulteriori analisi o trattamenti.

Per ulteriori prevenzione, le donne dovrebbero cercare di ridurre i fattori di rischio il più possibile. Non avviare fumare, e se sei già un fumatore, è il momento di smettere. È stato dimostrato fumatori di ridurre la capacità del sistema immunitario per eliminare l’infezione da HPV. Le donne possono limitare il loro numero di partner sessuali, e ritardare l’insorgenza di attività sessuale per ridurre il rischio, come più partner aumenta la probabilità di infezione. Purtroppo, i preservativi non proteggono dallo sviluppo di HPV, quindi, anche se possono proteggere da altre malattie sessualmente trasmissibili e l’HIV, non possono contribuire a ridurre il rischio di infezione da HPV.

Molte persone sono interessate nella prevenzione del cancro del collo dell’utero con vitamine o le diete. Gli studi che esaminano beta-carotene e acido folico nella prevenzione del cancro del collo dell’utero hanno mostrato alcun beneficio. Alcune persone pensano che antiossidanti (come la vitamina A e la vitamina E) possono svolgere un ruolo nel prevenire il cancro cervicale, ma non vi sono attualmente dati convincenti che suggerirebbe così. Ulteriori studi devono essere eseguite prima di eventuali raccomandazioni nutrizionali possono essere fatte per quanto riguarda la prevenzione del cancro della cervice.

Quali test di screening sono disponibili?

Il cancro cervicale è considerata una malattia prevenibile. Di solito ci vogliono un tempo molto lungo per le lesioni pre-cancerose di progresso per i tumori invasivi e abbiamo metodi di screening efficaci in grado di rilevare le lesioni precancerose che possono generalmente essere curata senza gravi effetti collaterali. efficaci programmi di screening negli Stati Uniti hanno portato alla drastica diminuzione del numero di decessi per cancro del collo dell’utero negli ultimi 50 anni. Per le donne che non finiscono con il cancro del collo dell’utero nelle nazioni sviluppate, il 60% di loro o non sono mai stato verificato o non sono stati proiettati nel corso degli ultimi cinque anni. L’importanza di regolare screening del cancro cervicale non può essere sopravvalutata.

L’attuale marchio di garanzia di screening per il cancro del collo dell’utero è il Pap test. Pap è l’abbreviazione di Papanicolaou, l’inventore del test, che ha pubblicato un documento importante passo avanti nel 1941. Una prova di Pap è facilmente eseguita in ufficio del medico. Nel corso di un esame pelvico, il medico utilizza una spatola di legno e / o un pennello per ottenere campioni di cellule cervicali. Queste cellule sono posti su un vetrino, fissi, e inviati ad un laboratorio dove un esperto in cellule esame al microscopio può cercare alterazioni cancerose. Molte donne trovano l’esame a disagio, ma raramente dolorosa. In base ai risultati del test, il medico può essere necessario eseguire ulteriori esami.

Anche se il test Pap è altamente efficace, non è un test perfetto. A volte, la prova può perdere cellule che hanno il potenziale per diventare un cancro invasivo. La prova non deve essere eseguita quando le mestruazioni; e se la raccolta va perfettamente, anche i migliori laboratori possono mancare le cellule anomale. Questo è il motivo per cui le donne devono avere i test eseguiti su base regolare.

In aggiunta, il test HPV è spesso fatto insieme al Pap test. il test HPV può teoricamente trovare la stragrande maggioranza delle donne che sono a rischio di sviluppare il cancro cervicale. Il sottotipo di HPV predice come probabile è quello di portare ad un cancro del collo dell’utero. Il DNA di cellule cervicali possono essere testati per identificare i tipi ad alto rischio di HPV che può essere presente. L’FDA ha approvato test HPV DNA per il test di follow-up delle donne con anomalie su un pap test. Test del DNA di HPV sono approvati anche lo screening per il cancro cervicale generale delle donne oltre i 30 anni, quando fatto insieme ad un Pap test.

Le attuali linee guida per lo screening, dalla American Cancer Society sono che tutte le donne dovrebbero iniziare screening del cancro cervicale a 21 anni con i seguenti metodi:

  • Età 21-29: test Pap fatto ogni 3 anni. test HPV viene utilizzato solo per seguire anomali risultati Pap.
  • Età 30-65: Pap test e HPV test fatto ogni 5 anni. In alternativa, una donna potrebbe avere un Pap test da solo ogni 3 anni.
  • Nel corso di 65 anni: le donne che hanno avuto normali risultati del Pap test può fermare tutti insieme. Le donne che hanno avuto una storia di una seria cervicale pre-cancro dovrebbero continuare a essere testati per 20 anni dopo la diagnosi, anche se continua oltre i 65 anni.
  • Le donne che hanno avuto il loro utero & cervice rimosso per motivi non connessi al cancro cervicale e non hanno alcuna storia di cancro cervicale o pre-cancro non hanno bisogno di prove.
  • Le donne che abbiano avuto la vaccinazione HPV dovrebbero ancora avere Pap test secondo le linee guida di cui sopra.

Linee guida anche notare che le donne con alcuni fattori di rischio possono avere bisogno di controlli più frequenti. Questi fattori rischio includono infezione da virus della immunodeficienza umana (HIV), di essere immunodepressi essendo stato esposto alla dietilstilbestrolo (DES) prima della nascita. ed essendo stato precedentemente trattati per alcune anomalie cervicale o il cancro.

Quali sono i segni di cancro del collo dell’utero?

Purtroppo, le prime fasi del cancro del collo dell’utero di solito non hanno alcun sintomo. Ecco perché è importante avere lo screening Pap test. Come un tumore cresce in dimensioni, può produrre una varietà di sintomi tra cui:

  • sanguinamento anomalo (tra cui sanguinamento dopo il rapporto sessuale, tra periodi più pesante / più duraturo sanguinamento mestruale, o sanguinamento dopo la menopausa)
  • perdite vaginali anomale (può essere maleodorante)
  • dolore pelvico o posteriore
  • dolore durante la minzione
  • sangue nelle feci o nelle urine

Molti di questi sintomi sono aspecifici, e potrebbe rappresentare una varietà di condizioni differenti; Tuttavia, il medico ha bisogno di vedere voi se avete uno di questi problemi.

Come viene diagnosticato il cancro cervicale e messo in scena?

Il motivo più comune per il medico di perseguire la diagnosi di cancro cervicale è se si dispone di un Pap test anormale. Pap test esistono per trovare lesioni pre-cancerose nel collo dell’utero. Una lesione pre-cancerosa significa che ci sono difformi cellule tumorali, ma non hanno invaso passato una barriera tessuto del collo dell’utero; in tal modo una lesione pre-cancerosa non può diffondere o del male. Tuttavia, se non trattata, una lesione pre-cancerosa può evolvere in un tumore invasivo. Pap test sono riportati in quanto non le cellule anomale, cellule anormali di significato indeterminato, le cellule anomale a basso rischio o di cellule anormali ad alto rischio. A seconda del caso specifico, il medico deciderà come procedere.

Un rapporto di cellule anormali non equivale a un test negativo, nel senso che sufficiente seguire-up in un anno. Le cellule anormali di significato indeterminato possono essere gestiti in tre modi diversi. Le donne possono ottenere sia ripetere il Pap test in 4-6 mesi, possono ottenere il test HPV, oppure possono essere inviate a colposcopia. Colposcopia è una procedura di fatto nel corso di un esame pelvico con l’aiutante di un colposcopio, che è come un microscopio. Utilizzando acido acetico sulla cervice ed esaminando con un colposcopio, il medico può cercare le zone anomale della cervice. Quindi, le aree più anormali possono essere sottoposte a biopsia. Una biopsia è l’unico modo per sapere con certezza se si ha il cancro, perché permette ai medici di ottenere cellule che possono essere esaminati al microscopio. Una volta che il tessuto viene rimosso, un medico noto come patologo esaminerà il campione. Colposcopia è scomodo, ma non dolorosa, e può essere fatto nello studio del vostro ginecologo. Il medico deciderà come procedere con l’iter di un Pap test che mostra le cellule anomale di significato indeterminato a seconda delle particolari del vostro caso. Se Pap test ripetuti non sono normali, allora si sarà essere inviate a colposcopia. Se si prova positiva per HPV, vi sarà inviate a colposcopia. In generale, la maggior parte dei pazienti con cellule anormali a basso rischio, o cellule anormali ad alto rischio verranno immediatamente inviate a colposcopia. In caso di gravidanza, un adolescente, sieropositivo, o post-menopausa, il medico può avere leggermente diverse raccomandazioni. Inoltre, a volte il tuo Pap test mostrerà le cellule che sembrano anormali, ma potrebbero provenire dal più alto nel tuo utero. Vi è una possibilità che, se questo accade, è necessario avere il rivestimento uterino campionato. Parlate con il vostro medico circa i risultati dei test Pap, e ciò che è necessario fare dopo un Pap test anormale.

Se si hanno sintomi (spurgo / scarico) da un cancro della cervice uterina, quindi probabilmente può essere visualizzato durante un esame pelvico. Ogni volta che il medico può vedere un tumore cervicale in esame pelvico, esso verrà immediatamente biopsia. Quando il tessuto appare anomalo si nota nel corso di una colposcopia, quindi ha bisogno di essere sottoposte a biopsia pure. Ci sono alcuni modi diversi di fare una biopsia. Una biopsia del punzone può essere usato per rimuovere una piccola sezione della cervice. Un LEEP (loop procedura di escissione elettrochirurgica) è un altro metodo di fare una biopsia in cui viene rimossa una fettina sottile della cervice. Infine, un conizzazione o cono biopsia può essere eseguita. Un cono biopsia rimuove una sezione più spessa della cervice, e permette al patologo di vedere se le cellule maligne hanno invaso sotto la superficie. La biopsia del cono ha il valore aggiunto di volte di essere in grado di curare una lesione pre-cancerosa che è localizzato ad una piccola area. Trattamenti per il cancro del collo dell’utero e delle lesioni pre-cancerose saranno discussi ulteriormente nella prossima sezione.

messa in scena

  • Fase IA – tumore microscopico confinato alla cervice
  • Fase IB – tumore visibile ad occhio nudo confinato alla cervice
  • Fase II – cancro cervicale invadendo oltre l’utero, ma non alla parete pelvica o inferiore 1/3 della vagina
  • Fase III – cervicale cancro invade la parete pelvica e / o inferiore 1/3 della / o causare un rene vagina e non funzionante
  • Fase IVA – cancro cervicale che invade la vescica o del retto, o si estende oltre la pelvi
  • Stadio IVB – metastasi a distanza (diffusione in altre zone del corpo, come il polmone o fegato)

Poiché l’esame fisico è tanto importante per la messa in scena di un cancro del collo dell’utero, i medici possono vogliono fare l’esame più approfondito, mentre si è sotto anestesia Altre volte, i medici vorranno i risultati di altri test radiologici per caratterizzare meglio il vostro cancro specifica. Test come TAC (3-D raggi X) o risonanza magnetica (come una TAC, ma fatto con magneti) può esaminare la cervice e linfonodi localizzati. I raggi X possono essere prese delle ossa e / o al torace. Talvolta, i medici possono volere avere uno sguardo nella vescica e di fare una cistoscopia, dove un ambito illuminato si inserisce attraverso l’uretra nella vescica. Si può ottenere anche ottenere un proctosigmoidoscopia, che utilizza un ambito illuminato per esaminare il vostro retto e del colon. Ogni paziente è un individuo in modo che i test specifici gente si varierà; ma nel complesso, i medici vogliono sapere tanto circa il vostro particolare tumore possibile, in modo da poter pianificare i migliori trattamenti disponibili.

Quali sono i trattamenti per il cancro del collo dell’utero?

lesioni pre-cancerose

Le donne che hanno lesioni pre-cancerose dimostrato alla biopsia dopo colposcopia hanno poche opzioni diverse come procedere. Una donna può decidere su una opzione specifica a seconda o meno ha intenzione di avere figli in futuro, il suo attuale stato di salute e l’aspettativa di vita, e le sue preoccupazioni sul futuro e la possibilità di avere un cancro tornare. Si dovrebbe parlare con il medico di te paure, le preoccupazioni e le preferenze. Talvolta, le donne con lesioni di basso grado possono decidere di non avere alcun ulteriore trattamento, soprattutto se la biopsia rimosso dell’intera lesione. Se decidete di fare questo, è necessario frequenti esami pelvici e Pap test. Ce ne sono diversi; diversi modi per rimuovere le lesioni pre-cancerose senza rimuovere l’intero utero (e preservando in tal modo la capacità di una donna di avere un bambino in futuro). Le donne possono avere criochirurgia (congelamento off lesione anomala), un LEEP (lo stesso tipo di procedura elettrochirurgica utilizzato per biopsie), una conizzazione (il tipo più spessa di biopsia che ottiene tessuto sotto la superficie), o hanno le cellule rimosse con un laser . Il medico può discutere i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna di queste modalità. Le donne che non hanno in programma di avere figli in futuro e sono particolarmente preoccupati per la loro probabilità di ottenere una tumore invasivo può scegliere di avere una isterectomia (un intervento chirurgico che rimuove l’utero e cervice). Questa procedura è più invasivo rispetto a qualsiasi delle precedenti modalità di trattamento, ma in grado di fornire la pace della mente per donne rifiniti con fertile.

Chirurgia

La chirurgia è generalmente impiegata solo in fase iniziale i tumori del collo dell’utero. Lo scopo della chirurgia è quello di eliminare il più possibile malattia, ma di solito non viene utilizzata se tutto il tumore può essere rimosso al momento dell’intervento. Tumori che hanno un’alta probabilità di essere già nei linfonodi non sono trattati con la chirurgia (linfonodi sono piccoli, pezzi di dimensioni di un pisello di tessuto che filtrano e la linfa pulito, un prodotto di scarto liquido). Ci sono un paio di diversi tipi di interventi chirurgici che possano essere eseguite. Le prime fasi IA tumori possono a volte essere trattati con solo un intervento di isterectomia (asportazione dell’utero e della cervice). Più grande stadio IA, stadio IB, e, occasionalmente, stadio IIA tumori possono essere trattati con più ampie isterectomie accoppiato con linfoadenectomia (procedure che rimuovono i linfonodi nel bacino). A seconda della quantità di malattie, il chirurgo può essere necessario rimuovere tessuti intorno dell’utero, nonché parte della vagina e le tube di Falloppio. Uno dei vantaggi della chirurgia nelle donne giovani è che a volte le loro ovaie possono essere lasciati, in modo che essi non vanno in menopausa in età precoce. malattia in stadio più alto è di solito trattati con radioterapia e la chemioterapia, ma a volte la chirurgia è impiegato se il cancro del collo dell’utero ritorna dopo che è già stato trattato. Una eviscerazione pelvica è riservato per i tumori cervicali ricorrenti. Un eviscerazione pelvica è un intervento chirurgico in cui vengono rimossi dell’utero, della cervice, tube di Falloppio, ovaie, vagina, vescica, retto e parte del colon. Questo intervento non è comunemente impiegato, ma è a volte utilizzato per i tumori ricorrenti.

Radioterapia

La radioterapia si è dimostrato molto efficace nel trattamento del cancro della cervice uterina. La radioterapia utilizza i raggi X ad alta energia per uccidere le cellule tumorali. La radioterapia è un’altra opzione oltre a un intervento chirurgico per il tumore del collo dell’utero fase iniziale; e quando il cancro cervicale avanzato stadio deve essere trattata, di solito è fatto con la radioterapia. La chirurgia e radioterapia hanno dimostrato di essere trattamenti equivalenti per fase iniziale i tumori della cervice, e la radiazione aiuta a evitare un intervento chirurgico in pazienti che sono troppo malato per rischiare di avere l’anestesia. Radiazione ha il vantaggio di essere in grado di trattare tutte le malattie nel campo di radiazione; così linfonodi possono essere trattati così come il tumore primario nel corso del trattamento stesso.

Un altro uso di radiazioni è per la palliazione – il che significa che i pazienti con casi molto avanzati di cancro cervicale sono trattati con l’intento di alleviare il loro dolore o sintomi, piuttosto che cercare di curare la loro malattia.

Talvolta, le donne con stadio precoce sono trattati con la chirurgia, ma dopo i risultati della chirurgia, diventa chiaro che avranno bisogno radiazioni pure. In ogni ambiente, la radiazione è spesso combinato con la chemioterapia, e, a seconda del caso, il medico deciderà la soluzione migliore trattamento possibile per il vostro stile di vita e desideri.

Chemioterapia

Ci sono molti diversi farmaci chemioterapici e sono spesso indicati in combinazioni di serie di mesi. A seconda del tipo di regime chemioterapico si riceve, è possibile ottenere il farmaco ogni settimana o qualche settimana; e di solito si devono andare in una clinica per ottenere la chemioterapia perché molti dei farmaci devono essere data attraverso una vena. I regimi più comunemente impiegati utilizzano un farmaco chiamato Cisplatino combinato con un altro farmaco, tipicamente paclitaxel. topotecan o gemcitabina. Altri farmaci chemioterapici che possono essere usati per trattare il cancro cervicale includono: bevacizumab (una terapia mirata), 5-FU. docetaxel. ifosfamide. irinotecan e mitomicina. Ci sono vantaggi e svantaggi di ciascuno dei diversi regimi che il vostro oncologo oncologo o il medico ginecologico discuterà con voi. Sulla base della sua propria salute, i vostri valori personali e desideri, e gli effetti collaterali si potrebbe desiderare di evitare, è possibile lavorare con i medici a venire con il miglior regime per il vostro stile di vita.

Follow-up test

Una volta che il paziente è stato trattato per il cancro della cervice, ha bisogno di essere seguito da vicino per una ricorrenza. In un primo momento, si avrà visite di follow-up abbastanza spesso. Più a lungo si è liberi di malattia, meno spesso si dovrà andare per i controlli. Il medico vi dirà quando lui o lei vuole visite di follow-up, Pap test, e / o scansioni a seconda del caso. Il medico anche fare esami pelvici regolarmente durante le visite ambulatoriali. E ‘molto importante che il personale medico su eventuali sintomi che si verificano e che si tiene tutti gli appuntamenti di follow-up.

Gli studi clinici sono estremamente importanti nel promuovere la nostra conoscenza e il trattamento di questa malattia. E ‘però gli studi clinici che sappiamo quello che facciamo oggi, e le nuove eccitanti terapie sono sempre in fase di sperimentazione. Parlate con il vostro medico di partecipare a sperimentazioni cliniche nella vostra zona oppure cercare le prove che utilizzano il Matching Program Clinical Trials OncoLink.

Sopravvivenza al Cancro è una relativamente nuova attenzione della cura oncologica. Con circa 13 milioni di sopravvissuti al cancro nei soli Stati Uniti, vi è la necessità di aiutare i pazienti transizione da trattamento attivo alla sopravvivenza. Cosa succede dopo, come si fa a tornare alla normalità, ciò che si deve sapere e fare per vivere in buona salute per il futuro? Un piano di assistenza sopravvivenza può essere un primo passo per educare te stesso su la navigazione della vita dopo il cancro e aiutare a comunicare consapevolmente con i tuoi fornitori di servizi sanitari. Creare un piano di assistenza sopravvivenza oggi su OncoLink.

Questo articolo ha lo scopo di dare una migliore comprensione del cancro del collo dell’utero. Si possono trovare queste conoscenze utili quando viene a contatto con il vostro medico, prendere decisioni di trattamento, e continuando la ricerca di informazioni.

Riferimenti

  • L’American Cancer Society Tutto sul cancro cervicale Panoramica www.cancer.org.
  • Bosch FX et al. (2002) La relazione causale tra papillomavirus umano e il cancro cervicale. Journal of Pathology clinica. 55 (4): 244-65 2002 aprile
  • Mandelblatt JS et al. (Benefici e 2002) costi di utilizzo di HPV test per lo screening del cancro cervicale. JAMA. 287 (18): 2372-81, 2002 8 maggio.
  • Istituto Nazionale contro il cancro. Cosa c’è da sapere sul cervice Cancro. www.cancer.gov.
  • Rubin, P. e Williams, J.P. (Eds): Clinical Oncology: Un approccio multidisciplinare per medici e studenti di 8 ° ed. (2001). W.B. Saunders Company, Philadelphia, Pennsylvania.
  • Sawaya GF et al. (2001) pratica clinica. Gli attuali approcci per lo screening cervicale-cancro. New England Journal of Medicine. 344 (21): 1603-7 2001 24 maggio.
  • Stati Uniti Cancer Working Group Statistics. Stati Uniti Cancer Statistics: 1999-2007 incidenza e la mortalità Report Web-based. Atlanta (GA): Dipartimento di Salute e Servizi Umani, Centers for Disease Control and Prevention, e il National Cancer Institute; 2010. Disponibile all’indirizzo: http://www.cdc.gov/uscs.
  • Vetter KM e Geller SE. Andando avanti: la vaccinazione papillomavirus umana e la prevenzione del cancro del collo dell’utero. (2007). Journal of salute delle donne, 16 (9): 1258-1268.
  • Wright, TC Jr. et al. ASCCP sponsorizzati Consensus Conference. (2001) le linee guida terapeutiche per la gestione delle donne con anomalie citologiche cervicali. JAMA. 287 (16): 2120-9 2002 24 aprile

parole

Clicca su uno qualsiasi di questi termini per gli articoli più correlati

Related posts

Related posts